top of page

sab 18 set

|

Milano

Mostra e presentazione del progetto editoriale indipendente “Mascotte Monogatari”

Mostra e presentazione del progetto editoriale indipendente “Mascotte Monogatari” con l’autrice Ylenia Tagliafraschi e Giulia Zap. Durante l’evento saranno esposte le mascotte giapponesi protagoniste della fanzine

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Mostra e presentazione del progetto editoriale indipendente “Mascotte Monogatari”
Mostra e presentazione del progetto editoriale indipendente “Mascotte Monogatari”

Orario & Sede

18 set 2021, 10:30 – 13:30

Milano, V.le Zara, 100, 20125 Milano MI, Italia

Info sull'evento

Organizzatrice: Valeria Foschetti Ass. Culturale La Pipette Noir

Evento su prenotazione scrivendo all’email: lapipette@yahoo.it

Massimo partecipanti: 10

Il progetto:

Mascotte Monogatari

L’idea della fanzine nasce a gennaio 2020, anno in cui la Tagliafraschi aveva già iniziato una piccola rubrica settimanale chiamata “giovedì mascotte” sulla sua pagina Instagram. Nel tempo le domande dei followers si sono sommate alla consapevolezza che non esisteva niente in italiano sull’argomento, quindi  dopo un accurata selezione delle mascotte più fotogeniche della sua collezione, Ylenia ha deciso di provare a fare una fanzine utile per chi volesse saperne di più su questo universo fatto di musetti simpatici!

Non avendo nessuna capacità grafica e fotografica ha deciso di chiedere la collaborazione di altri due grandi fan del Giappone: Alberto Mancini e Giulia Zap che hanno capito subito il mood della fanzine realizzando una magnifica opera, unica nel suo genere.

A proposito delle nostre ospiti:

Ohioja

Amante del Giappone: santuari, cibo, amigurumi e characters - non necessariamente in quest’ordine- dopo il primo viaggio nel 2012 ogni occasione è buona per tornarci

Dal 2014 colleziona mascotte, yuru kyara - spesso i suoi viaggi sono pianificati proprio per incontrare le mascotte più famose.

Giulia Zap

Laureata in arte visiva, ora è grafica con la passione per il Giappone, i packaging dei giocattoli e gli anni 80 (anche se cresciuta a pane e anni 90).

Una volta un amico giapponese le ha detto, perplesso: "Tu... sei davvero giapponese." Tuttora non è chiaro se fosse un complimento o meno.

Condividi questo evento

bottom of page